• Lun 15 Apr 2024

Donatella Cinelli Colombini – Toscana IGT – Passito da uve di Traminer aromatico – 2018

Questo passito da uve traminer aromatico, prodotto in sole 364 bottiglie numerate da 375cl, è nato dalla grandissima passione del marito di Donatella – Carlo Gardini – per i vini dolci ed è figlio della vendemmia 2018, la prima ad aver ottenuto la certificazione di vino biologico. Con questo millesimo, il vino ha avuto una sua ulteriore dovuta valorizzazione grazie alla nuova veste in un elegante cofanetto azzurro; a ogni bottiglia, inoltre, è allegato un certificato di autenticità che permette di tracciarne tutti i passaggi di proprietà.

Per approfondire la conoscenza di Donatella Cinelli Colombini e della Fattoria del Colle di Trequanda (SI) è possibile leggere questo precedente articolo sempre su World Wine Passion.

La vigna e la cantina

Questo passito è ottenuto dalle uve traminer aromatico prodotte nel vigneto – realizzato nel 1970 – che circonda la cappella della Fattoria del Colle. Tale vigna, sita a 404m s.l.m. è allevata su un suolo costituito da sabbie marine e arenarie di origine pliocenica.

La sua produzione, frutto di un processo rigorosamente artigianale messo a punto insieme all’enologa Barbara Magnani, ha inizio con la vendemmia esclusivamente manuale durante la quale i grappoli sono deposti in cassette traforate da 5kg ciascuna per essere poi poste al sole ad appassire. Ogni giorno l’ordine delle cassette viene invertito in modo che tutte godano della stessa ventilazione e che l’uva si disidrati in modo graduale e uniforme; durante la notte, le cassette sono trasferite all’interno per preservarle dall’eccessiva umidità. Nel 2018, l’appassimento si è protratto per quasi due mesi. Dal punto di vista climatico, l’annata è stata caratterizzata da un inverno mite e una primavera molto fredda ma entrambi molto piovosi; l’estate, al contrario, è stata calda e siccitosa pur avendo visto alcuni temporali. Le uve sono state vendemmiate nei giorni 10 e 11 settembre.

In cantina, dopo la diraspatura, l’uva è stata pigiata e il suo mosto è stato trasferito in un tino d’acciaio dove è ha fermentato a una temperatura compresa tra i 18 e 20°C con brevi rimontaggi all’aria.

La degustazione

Questa degustazione si è svolta presso la Fattoria del Colle il giorno 28 ottobre 2023 all’interno dell’evento Dolce Toscana del Vino, organizzato in collaborazione con l’Associazione Donne del Vino della Toscana e dedicato ai grandi vini dolci di questa regione e alle problematiche di promozione e valorizzazione di questi grandi prodotti di antica tradizione.

L’intenso e lucente color ambra di questo passito ci introduce a un quadro olfattivo che riesce appieno nella difficile missione di coniugare intensità ed eleganza. Le spiccate note di uvetta sultanina e dattero al forno, infatti, condividono il palcoscenico – senza protagonismi – con fini e nitide sensazioni di agrumi canditi, miele di castagno e fiori di ginestra appassiti. Pochi attimi di attesa e una garbata rotazione del calice ed ecco che il già complesso e intrigante bouquet di questo vino trova il suo pieno compimento in virtù degli intriganti sentori di mandorla e nocciola leggermente tostate oltre che grazie a un’appena accennata sensazione di polvere di caffè.

È, però, al palato che questo passito esprime pienamente la cura e la sapienza con le quali è stato prodotto, coniugando la spiccata dolcezza e l’evidente ricchezza di corpo e morbidezza con una palpabile freschezza e un’altrettanto evidente sapidità e regalandoci così un sorso godibile e non stucchevole in virtù del suo centrato equilibrio; virtualmente infinita la persistenza.

Vino opulento – ma dalla beva comunque pienamente godibile – si presta alla meditazione così come all’abbinamento con grandi formaggi dal profumo e dal gusto assai spiccati – meglio se erborinati – oltre che con dolci possibilmente impreziositi da un generoso uso di mandorle dolci o canditi.

Contatti

Fattoria del Colle

Località Colle

53020, Trequanda (SI)

info@cinellicolombini.it

www.cinellicolombini.it

Read Previous

Vigneti Repetto – Derthona Origo – Vino bianco – 2017

Read Next

50 sfumature di pinot noir: Francia, Argentina e Nuova Zelanda