• Mer 19 Giu 2024

Orcia Wine Festival: vino, storia e cultura di un territorio che il mondo ci invidia

La Cultura di una Nazione – la maiuscola non è un refuso – nasce da quella magica unione di piccole e grandi opere, da quell’alchimia di arte, enogastronomia, linguaggio, tradizioni, incontri, territorio ed esperienze quotidiane che, nei millenni, ne hanno modellato l’essenza più profonda.

Nel leggere il programma dell’ottava edizione dell’Orcia Wine Festival (22 – 25 aprile 2017; San Quirico d’Orcia – Siena; 26 aprile giornata interamente dedicata agli operatori di settore) sono stato colpito proprio dalla sua capacità di integrare in sé i diversi aspetti che a mio avviso – secondo quanto ho appena scritto – lo rendono un evento culturale prima ancora che una manifestazione dedicata al vino Orcia Doc e ai suoi produttori.

La Val d’Orcia – Patrimonio Mondiale dell’Unesco dal 2004 – rappresenta, infatti, un contesto unico per mostrare come l’Uomo possa divenire parte integrante del proprio ambiente e gli eventi previsti nel corso del Festival mostrano chiaramente la volontà di trasformare il Festival stesso in una vera propria “immersione” nella cultura, nella storia e nel paesaggio della Valle.

La ricchezza del programma rende impossibile una dettagliata descrizione di tutti gli eventi e di tutte le iniziative previste. Pertanto, ciò che segue vuole solo rappresentare un breve riassunto di quelli che, a mio avviso, rappresentano alcune delle attività di maggior interesse, rimandando al programma disponibile sul sito dedicato all’evento per ulteriori approfondimenti e dettagli (clicca qui)

Ecco quindi che alla Mostra Mercato – ospitata nel seicentesco Palazzo Chigi di San Quirico d’Orcia – ove sarà possibile assaggiare, nel corso di tutti i giorni della manifestazione, i vini Orcia Doc confrontandosi con i produttori, saranno affiancati tour presso le cantine nonché escursioni in bicicletta e momenti di relax che affiancheranno le acque termali a degustazioni di vino nelle Spa del territorio.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Le acque e il vino saranno ancora protagonisti nel trekking “Antiche acque e vini moderni” da San Quirico a Bagno Vignoni che porterà i partecipanti a visitare alcune cantine, nonché a esplorare l’ambiente con l’assistenza di guide esperte fino ad arrivare alla celebre vasca in cui si bagnarono Santa Caterina e Lorenzo il Magnifico.

Particolare importanza è rivestita dalla Master Class inaugurale (sabato 22 aprile ore 16) sul vino Orcia Doc tenuta dalla giornalista Kerin O’Keefe, Italian Editor della rivista statunitense Wine Enthusiast e autrice del libro “Brunello di Montalcino, Understanding and Appreciating One of Italy’s Greatest Wines”. L’approfondimento della Denominazione e dei suoi prodotti sarà poi oggetto di numerosi eventi sotto la guida degli Assaggiatori della Delegazione ONAV di Siena; interessanti, inoltre, alcuni laboratori dedicati ai bambini.

Il già ampio programma si completa con la mostra “Il Buon Secolo della Pittura Senese”, con una rassegna di cortometraggi dedicati al vino denominata “A corto di vino” nonché con eventi musicali che spaziano dal Barbiere di Siviglia a Jessy’s Games in concerto. Voglio da ultimo segnalare, non certo per importanza, le cene organizzate in diversi ristoranti in compagnia di numerosi produttori (tutte su prenotazione) e la serata di gala nel salone di Palazzo Chigi.

Orcia Wine Festival è un evento organizzato dal Comune di San Quirico d’Orcia in collaborazione con Consorzio del Vino Orcia e Onav Siena.

Tutte le informazioni necessarie ai visitatori per potere godere pienamente dell’evento sono visualizzabili cliccando qui.

Orcia Wine Festival
22 – 25 aprile 2017
San Quirico d’Orcia – Siena

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Turistico San Quirico d’Orcia
www.consorziovinoorcia.it
www.orciawinefestival.wordpress.com
Tel: 0577 899728
E-mail: ufficioturistico@comune.sanquiricodorcia.si.it

A cura di Augusto Gentilli

Read Previous

Elena Walch, l’Alto Adige e il vino, ovvero l’importanza dei particolari

Read Next

Tutto il Gavi a Milano: l’annata 2016 si presenta