• Lun 15 Apr 2024

Cascina Faletta – Indelebile – Grignolino del Monferrato Casalese DOC – 2019

La vigna e la cantina

Questa prima annata dell’Indebile di Cascina Faletta è stata ottenuta da uve grignolino in purezza provenienti da un singolo vigneto di 0,5ha piantato nel 1936 a circa 150m s.l.m. su un versante avente esposizione a mezzogiorno e ricoperto da un suolo prevalentemente calcareo pur se con una significativa presenza di argilla.

Fermentazione alcolica e malolattica si sono svolte in vasche inox; in seguito, il vino ha maturato per tre anni in tonneau per poi riposare un altro anno in bottiglia prima di essere posto in vendita.

Il progetto Monferace

Voglio segnalare che questo Grignolino del Monferrato Casalese DOC fa parte del progetto Monferace che prevede che i vini, solo da grignolino in purezza, siano immessi sul mercato soltanto dopo un periodo minimo di affinamento di 40 mesi, calcolato dal 1° novembre dell’anno di vendemmia, di cui almeno 24 mesi in legno. I vigneti iscritti devono avere giacitura esclusivamente collinare ed essere impiantati su terreni calcarei-limo-argillosi, nelle varie combinazioni, anche con presenza naturale di sedimenti sabbiosi; sono ammessi sia il Grignolino del Monferrato Casalese DOC sia il Grignolino d’Asti DOC oltre al Piemonte DOC Grignolino purché prodotti all’interno del Monferrato aleramico, ovvero all’interno dell’ideale triangolo tra le città di Casale Monferrato, Alessandria e Asti.

La degustazione

Il suo elegante e trasparente color granato ci introduce a un bouquet tipico, ampio e complesso capace di riunire le caratteristiche del vitigno, delle colline casalesi nonché del sapiente passaggio in legno.

Il naso, fine e complesso, apre con note di ciliegia sotto spirito, prugna disidratata e rosa appassita alle quali si affiancano, dopo una breve attesa e una leggera rotazione del calice, i sentori della noce moscata, del pepe rosa e dell’arancia rossa.

L’attacco al palato è molto morbido e seguito da un centro bocca caldo, ricco e avvolgente ma, nel contempo, sostenuto da una vibrante freschezza e da tannini ancora nervosi ma di ottima fattura; lunga la persistenza.

La beva è importante ma agile nonché di piena soddisfazione.

Degustazione del 28 gennaio 2024; bottiglia appartenente al lotto 6/2022

Contatti

Tenuta Faletta

Regione Mandoletta, 81

15033, Casale Monferrato (AL)

info@faletta.it

www.faletta.it

Read Previous

De Toma – Rosate – V.S.Q. Metodo Classico Brut Rosé

Read Next

Le verticali di World Wine Passion: il Frasi – Orcia DOC Sangiovese Riserva di Marco Capitoni