Logo World Wine Passion WorldWinePassion.com Taste Of Milano - Cibo - World Wine Passion

where passion meets taste

IT EN


seguici su facebook twitter google+ rss feed

Sorridi sempre, anche se è un sorriso triste, perché più triste di un sorriso triste c'è la tristezza di non saper sorridere
Jim Morrison (1943 - 1971)
Anno 6 | sabato 25 marzo 2017

Taste Of Milano

20 maggio 2012


TAGs:

Terza edizione per il Taste of Milano che, dal 17 al 20 Maggio, ha offerto un grande Festival del buon mangiare e del buon bere, il Festival enogastronomico più cool ed atteso durante l'anno. Il Taste Festival è un tour mondiale che ogni anno entusiasma tante capitali da Londra a Sidney, da Dubai ad Amsterdam.

Siamo all'interno dell'Ippodromo di San Siro, immersi in un grande parco verde e nella tranquillità, ottimo scenario che intende unire il Food ed il Fun fornendo spettacoli ed intrattenimenti. Un ambiente senza alcun dubbio rilassante ed informale.

Taste, ovvero, Assaggi con la A maiuscola che fanno da protagonisti dell'evento. Milano in questi giorni ha offerto raffinate degustazioni di Ristoranti e di Chef più quotati, un lifestyle milanese insieme ad un mix curato di aziende, negozi e locali.

Noi di World Wine Passion abbiamo partecipato all'Opening Night del giovedì.

Tantissime le proposte fra cui scegliere e difficile davvero poter partecipare a tutto. Si poteva assistere a Showcooking esclusivi nel TEATRO DEGLI CHEF con grandi maestri della cucina italiana, si poteva partecipare ai dibattiti con nutrizionisti ed esperti al TASTE HUB ed ascoltare musica al PREMIUM LOUNGE.

Uno dei corsi più interessanti proposti da SALE e PEPE in collaborazione con CONGUSTO E INOXPIU' è stato quello guidato da DAVIDE OLTOLINI di degustazione di formaggi svizzeri abbinati a vari tipi di Birra MORETTI.

Sono stati proposti 5 formaggi della tradizione svizzera con altrettante birre che, accostate, ne esaltavano le caratteristiche organolettiche. Sono stati analizzati brevemente le caratteristiche visive, olfattive e gustative dell'Appenzeller, un formaggio fragrante trattato con una speciale salamoia di erbe, al quale è stato abbinato una Birra Moretti dal modesto contenuto alcolico; dell'Emmentaler DOP che ha abbinato ad una Birra Moretti Doppio Malto che ne esaltava notevolmente il sapore in tutte le sue varianti, evidenziandone dolcezza e persistenza; del Gruyère DOP dal gusto ricco e corposo, abbinato ad una Birra Moretti La Rossa, una doppio malto fatta al 100% di malto d'orzo; del Tête de Moine DOP dall'aroma speziato e dalla consistenza delicata, pastosa e fine, tutti sentori valorizzati dall'abbinamento con la Birra Moretti Baffo D'oro; e, in ultimo, dello Sbrinz DOP il più antico dei formaggi europei ed il padre dei formaggi a pasta dura, abbinato ad una Birra Moretti Grand Cru ne viene valorizzato al palato la sua friabilità. Oltre alla degustazione, Davide Ottolini ha guidato il gruppo in un percorso storico leggendario che ha consentito una partecipazione più attenta e una maggiore conoscenza dei prodotti stessi.


Un altro percorso gustativo relativamente insolito è stato quello provato al WINE & SPIRITS ACADEMY IN COLLABORAZIONE CON ASPI E ACQUA PANNA S. PELLEGRINO.


Il sommelier Giuseppe Vaccarini ha presentato il Water & Wine Tasting con Acqua Panna - San Pellegrino guidando ai giusti abbinamenti tra acque minerali e vino. Dapprima Vaccarini ha puntualizzato le differenze tra acque del rubinetto e acque minerali e poi ha indirizzato verso l'esame visivo, olfattivo e gustativo delle acque.  "L'acqua deve essere limpida ed incolore, alla giusta temperatura...all'esame olfattivo si possono percepire le origini di un'acqua e con un attento esame gustativo è possibile rintracciare la natura del terreno in cui la sorgente nasce". Ovvio che l'esperienza è fondamentale per qualsiasi degustazione; con l'acqua il concetto potrebbe essere meno ovvio perché la maggioranza è abituata a percepirla come un alimento "neutro". Con questa esperienza è stato possibile capire che cambiando acqua possiamo avere una diversa percezione dello stesso vino per ciò che riguarda il sapore e la persistenza in bocca.


Tra i piatti degustati nei 12 ristoranti presenti segnaliamo un buon Sashimi di bue e foie gras, salsa bernese e umeboshi dello chef stellato Matias Perdomo del ristorante AL PONT DE FERR, un'osteria che si trova sul Naviglio Grande a due passi dal ponte di ferro da cui prende il nome.

Delicato il Carpaccio di tonno con essenza di pistacchio e germogli dello chef Filippo Gozzoli del RISTORANTE DA CLAUDIO, situato nel quartiere di Brera, pescheria dei milanesi fin dal 1958.

 


Goloso e confezionato in maniera originale il Kinder evasioni degli chef Tommaso Arrigoni ed Eros Picco del ristorante INNOCENTI EVASIONI che offre un menù che risulta essere un mix di tradizione ed innovazione.


Tra gli stand dei negozi espositori, da segnalare un oggetto nuovo ed accattivante ideato da FORCU'. Forcù è una semplice e geniale evoluzione della posata, ideale per i buffet e le feste con amici, prodotta in materiale plastico di svariati colori, riutilizzabile e riciclabile.


Articolo di Alessia Bianchi, Tatiana Di Grazia e Cinzia Tosini